9

Google AdSense + YouTube

Posted by Giorgio Tomassetti on 19:20 in , , , , ,
Google AdSense continua ad espandersi!
Oltre ad i link testuali e ai banner, ora è possibile guadagnare anche con i video di YouTube.
Basta andare sul proprio AdSense account, scegliere di esporre video, scegliere il formato, selezionare i tipi di video desiderati e prelevare il codice. A questo punto basta inserire il codice all'interno di una pagina web. Questo servizio permetterà a tutti coloro che gestiscono un blog o un sito, di offrire un servizio in più, guadagnandoci anche.

Questo è un esempio di video con AdSense integrato:


Link |
0

The Global Competitiveness Report - L'Italia è 46°!

Pochi giorni fa la famosa rivista Time (www.time.com) ha publicato un articolo intitolato "The Best Countries for Business" (i paesi migliori per fare business). In questo articolo si analizzano i dati pubblicati durante il WEF, il World Economic Forum, nel documento "The Global Competitiveness Report", il report che analizza i vari paesi del mondo in base alla loro capacità di concorrere a livello globale.

Purtroppo all'Italia è stato assegnato il 46° posto. Questa classifica è stata stilata osservando ben 113 fattori che determinano la capacità di concorrere di un determinato paese. Per fare alcuni esempi, i fattori osservati sono stati: la capacità di attrarre investimenti stranieri, la qualità delle strade, il livello di corruzzione, la presenza di malattie importanti, la credibilità delle forze di polizia, l'accesso ad internet nelle scuole, la facilità di assunzione, la facilità di licenziamento e molti altri.


Le prime dieci posizioni sono state occupate da: Stati Uniti, Svizzera, Danimarca, Svezia, Germania, Finlandia, Singapore, Giappone, Gran Bretagna e i Paesi Bassi. L'Italia è preceduta da paesi come il Chile (26), l'Estonia (27), il Kuwait (30), la Tunisia (32), la Lituania (38), il Bahrain (43) e il Sud Africa (44), solo per citarne alcuni.


Da un attento esame delle caratteristiche di tutti i paesi che hanno occupato le prime posizioni, si capisce che, per quando riguarda l'essere competitivi, non importa solamente l'incidenza del governo nelle attività economiche o il livello di tassazione.. Sopratutto nei paesi avanzati come il nostro, una volta che possiedi delle infrastrutture e delle istituzioni stabili, le chiavi del successo sono l'innovazione e la capacità di ottenere risulati migliori con mezzi già in nostro possesso. Un perfetto esempio di competitività in ambito europeo è la Danimarca, che occupa il terzo posto, dove, anche se le tasse sono molto alte, il paese si dimostra stabile e competitivo, con un basso tasso di disoccupazione pari al 3.1%.

Immagine di marc.ammann Link

Link |
0

Europa vs Italia

Posted by Giorgio Tomassetti on 22:53 in , , , , ,


Questo video di Bruno Bozzetto è stato visto ben 22,486 volte su YouTube!
Per chi non lo conoscesse già, lo consiglio vivamente perchè in pochi minuti mostra in chiave ironica le differenze tra il comportamento italiano e quello europeo.
Buona visione!

Link |
1

Italki.com

Posted by Giorgio Tomassetti on 20:11 in , , , , , , ,
Oggi voglio segnalare un sito che credo sia molto utile e innovativo.
Il suo nome è Italki.com e il suo scopo è quello di aiutare le persone ad imparare una lingua straniera. A differenza di molti altri siti che offrono frasi tipo o corsi a pagamento, Italki è totalmente gratuito e ti dà la possibilità di imparare la lingua desiderata direttamente chattando o parlando con un/una madre lingua. In pratica questo sito ti aiuta a trovare delle persone disposte ad insegnarti la loro lingua a patto che tu gli insegni la tua. Se, per esempio, tu e Sherry decidete di parlare per 30 minuti, in teoria dovreste parlare per 15 minuti in italiano e per altri 15 in inglese.

Questo metodo di apprendimento è sicuramente uno dei migliori dato che ti permette di interagire direttamente con persone che la lingua la conoscono alla perfezione e ti permette anche di sentire la corretta pronuncia di ogni parola.

Per iscriversi basta andare a questo indirizzo www.italki.com/user/register.htm

Link |
1

Luca Cordero di Montezemolo incontra i giovani

Posted by Giorgio Tomassetti on 19:05 in , , , , , ,
Ieri, martedì 20 novembre, il presidente della Confindustria Montezemolo ha partecipato all'incontro "Luca Cordero di Montezemolo incontra i giovani" tenutosi nel teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno.

"Non possiamo non puntare sui giovani, perchè sono loro che portano le novità, l’entusiasmo, certo a condizione che siano anche bravi! Il nostro paese necessita di giovani preparati. E’ importante dunque che ci sia una riforma della scuola e dell’Università seria, che duri nel tempo. Se non si riforma lo Stato, in Italia non viene più nessuno e quelli che ci sono vanno via. Questi sono i dati... Cambiano i governi e, non è un problema di centrodestra o centrosinistra, non cambia niente"


Questi sono in sintesi i concetti espressi da Montezemolo durante il suo discorso diretto a noi giovani. Fortunatamente ho avuto l'occasione di partecipare a questo evento direttamente dal palco, dato che ero stato scelto, insieme ad altri quattordici ragazzi provenienti dagli istituti superiori della provincia di Ascoli Piceno, a porgere delle domande al presidente Montezemolo. Purtroppo, per motivi di tempo, non mi è stato possibile esporre la mia domanda, ma quest'esperienza è stata sicuramente molto interessante ed educativa. Assistere al suo discorso è stato un vero piacere per me, dato che condividevo a pieno le sue idee e opinioni.


L'Italia è un paese fantastico che ha però bisogno di italiani in grado di gestirlo nel miglior modo possibile. Purtroppo il nostro paese sta vivendo momenti di incertezza politica e sociale che certo non aiutano la nostra crescita e la nostra reputazione a livello globale.


"Si produce troppo poco nelle università, nella camera, nel senato e nelle imprese. Ognuno deve fare la sua parte"


Montezemolo sogna un'Italia basata sulla meritocrazia. "Premiare i migliori è stata sempre la tattica migliore", ripete il presidente della Confindustria. In Italia ci si dimentica troppo spesso di questo concetto e a farne le spese siamo solo noi italiani. In paesi come gli Stati Uniti, la meritocrazia è alla base di tutto il sistema: iniziando dalla scuola elementare fino al lavoro. Chi come me ha avuto l'opportunità di vivere negli USA per un pò, si sarà sicuramente accorto del fatto che il sistema funziona molto meglio. Il cosiddetto sogno americano è possibile solo grazie alla meritocrazia. "Per la produttività abbiamo bisogno di poter pagare di più chi lavora di più, chi è più bravo, abbiamo bisogno di dire forte che gli interessi degli imprenditori sono gli interessi di chi lavora nelle imprese".


L'unico mio auspicio è che le parole dette e ripetute dal presidente Montezemolo siano ascoltate e capite da tutti, perchè solo persone come lui che possono cambiare questo paese (in meglio ovviamente...).






Tags: , , , , , ,


Link |
0

Marco Montemagno parla dell'analfabetismo informatico di alcuni giornalisti italiani

Posted by Giorgio Tomassetti on 21:56




In questo video tratto dal programma Reporter Diffuso di SkyTg24, Marco Montemagno parla dall'analfabetismo informatico di alcuni giornalisti italiani. E' infatti vero che molte volte in televisione e sui giornali si parla di internet come se fosse qualcosa di sbagliato, associandolo ai fatti di cronaca nera avvenuti recentemente.


Purtroppo è evidente che molti giornalisti non hanno ancora capito le potenzialità che la rete offre. Proprio perchè il loro lavoro consiste nel fare informazioni, i giornalisti non possono non riconoscere internet come un mezzo dalle enormi potenzialità. Internet rispecchia semplicemente la realtà esterna che fatta di elementi positivi e negativi.


Molte persone vendono ancora internet come qualcosa di incomprensibile e di pericoloso. Questo atteggiamento è a mio parere dovuto alla non conoscenza del mezzo e delle sue capacità comunicative e applicative.


Buona visione!


Tags: , , , , ,



Link |
1

L'Italia esclusa dal concorso per gli sviluppatori di Android....

Posted by Giorgio Tomassetti on 20:34 in , , , , , ,

Un pò di giorni fa era uscita la notizia del concorso indetto da Google per gli sviluppatori del progetto Android con un montepremi di ben 10.000$. Purtroppo, solo poche ore dopo, alcuni blog hanno riportato la notizia che l'Italia era stata escusa. Molti si sono chiesti il perchè e oggi, da un articolo di downloadblog.it, leggo le motivazioni.


Prima di tutto voglio precisare che i paesi escusi da questo concorso sono stati solo 7 e precisamente: Italia, Cuba, Itan, Siria, Nord Corea, Myanmar e Quebec. Italia e Quebec, a detta dei portavoce di Google, sono stati esclusi a causa delle leggi troppo restrittive che, in Italia, avrebbero costretto a un lungo iter burocratico che era incompatibile con le tempistiche previste per il concorso.


Le leggi italiane avrebbero previsto che, per un concorso nel nostro Paese, si sarebbe dovuto aprire un conto corrente (con l’intera somma del montepremi) e si sarebbero dovuti assegnare e consegnare i premi in presenza di un notaio e un rappresentate di un’associazione di consumo riconosciuto.


Secondo me la notizia si commenta da sola. La burocrazia italiana ha chiaramente bisogno di essere rivista, migliorata e modificata in base alle esigenze del mondo moderno.


Questo è solo uno dei tanti episodi che vede l'Italia escusa da opportunità internazionali e quindi da opportunità di crescita.


Tags: , , , , , ,



Link |
0

Questo è cosa Android è capace di fare....

Posted by Giorgio Tomassetti on 23:09 in , , , ,




In questo video potete vedere le incredibili potenzialità di Android, il sistema operativo opensource che era stato acquisito da Google circa due anni fa.


Android permetterà agli sviluppatori di creare applicazioni in grado di utilizzare direttamente le funzioni del telefono, come ad esempio la messaggistica sms o effettuare chiamate e molto altro. Per stimolare la realizzazione di applicazioni per Android, Google ha deciso di donare dieci milioni di dollari agli sviluppatori delle le migliori applicazioni create per i futuri dispositivi.


Android sembra rappresentare il futuro della telefonia mobile, orami capace di interagire completamente con il mondo, i suoi abitanti e le loro esigenze.



Link |
0

6 miliardi di Altri - Un progetto di Yann Arthus-Bertrand

Posted by Giorgio Tomassetti on 18:02 in , , , , , ,
Il sito "6 miliardi di Altri" è assolutamente unico nel suo genere e merita di essere visitato!

Nato all'inizio del 2003, "6 miliardi di Altri" si propone di fare un ritratto sensibile ed umano degli abitanti del pianeta.

L'obbiettivo del progetto è di mettere in evidenza l'universalità e l'individualismo propri ad ognuno. Il sito è pieno di testimonianze di persone comuni appartenenti a 65 paesi diversi del mondo. Le interviste sono state realizzate da 6 persone che hanno deciso di viaggiare in giro per il mondo per interrogare gli abitanti del pianeta su domande semplici ma non banali. Le domande scelte sono infatti quelle che attraversano l'Umanità, ovunque e da sempre: riguardano la famiglia, le esperienze vissute, le prove affrontate, ciò che ci fa ridere, ciò che ci fa piangere, il senso della vita...


Il sito contiene 6000 interviste con ben 450 ore di filmati sottotitolati anche in italiano.


"6 miliardi di Altri" è sicuramente un progetto che merita di essere apprezzato.



Tags: , , , , , ,


Ads by AdGenta.com



Link |
2

Aspettando i 100$ al barile...

Posted by Giorgio Tomassetti on 21:38

In questa intervista fatta dall CNBC a Matthew Simmons, il presidente della società di investimenti Simmons & Co e autore di Twilight in the Desert, si parla di petrolio.


Come tutti sanno, il prezzo del petrolio continua a salire di giorno in giorno. Proprio oggi ha raggiunto i 96 dollari al barile e si avvicina sempre più alla soglia dei 100$.


Matt Simmons afferma che, secondo lui, il prezzo del petrolio è ancora troppo basso; anche 300$ al barile sarebbero pochi per lui. Egli spiega come 100$ al barile equivalgano solamente a 15 centesimi a bicchiere, e quasi niente nel mondo viene venduto per soli 15 cent a bicchiere. I prezzi continueranno a salire e il petrolio sarà sempre di meno.







Fonte: Petrolio: la tv si sta svegliando?


Ads by AdGenta.com


Tags: , , , , ,



Link |
0

Website Value Calculator - Calcola il valore del tuo sito

Posted by Giorgio Tomassetti on 22:20 in , , , , , , , ,

Il sito Website Value Calculator ti permette di scoprire quanto vale il tuo sito o blog.
Semplicemente inserendo l'indirizzo del sito di cui vogliamo scoprire il valore, possiamo sapere a quanto potrebbe essere venduto e a quanto ammonterebbero gli eventuali introiti derivanti dalla pubblicità e dalla vendita di link.
In una sola pagina è quindi possibile avere una buona prospettiva del sito a cui siamo interessati, scoprendone aspetti interessanti e calcolandone il valore approssimativo.

Qui sotto trovate il valore approssimativo che Technorati, il più famoso motore di ricerca per blog, assegna a giorgiotomassetti.blogspot.com.


My site is worth $309.
How much is yours worth?


Link |

Copyright © 2009 Giorgio Tomassetti All rights reserved. Theme by Laptop Geek. | Bloggerized by FalconHive.